11 dicembre 2014

EPILAZIONE A LUCE PULSATA - HoMedics Me My Elos 2.0


POST INVERNALE ATIPICO

 

Premessa: Tutti i Signori sono pregati di andare a giocare a calcetto, a lavare le loro amatissime auto, a provare l’ultima play station in voga nel periodo natalizio ed acquistare il regalo, anzi plurale d’obbligo “ I REGALI”  per le loro consorti, levate cortesemente in ogni modo la vostra gradita presenza perché le gentili Signore devono parlare di “pelli(cce)”... Capisco che in questo periodo si parla esclusivamente di regali di Natale & co, piste da sci, quanto rosso deve essere il rosso da indossare la sera di Natale per avere fortuna l’anno prossimo, per non dimenticare le palle di Natale, ma dove la trovate quella che parla di epilazione ad inverno iniziato? Chiaramente qui, non sul segugio punto it, come siete tentate di credere in tante.  



Pur non essendo una scimmia e meno male (!!!), per non smentire ugualmente il DNA tipico femminile che, normalmente e con molta passione, va a cercare il pelo nel uovo, da una vita sono a caccia di segreti miracolosi per migliorare ed esaltare la capigliatura da una parte e grande nemica di ogni maledetto pelo che non abbia la residenza sulla mia testa. E ribadisco: O G N I. Più io lo escludo a prescindere dalla mia vita,  più lui non riesce a vivere senza di me, fatto sta che per una particolare hobbistica del genere, ci vogliono degli attrezzi di tutto il rispetto e, se ci si spinge ancora più in là, un patrimonio invidiabile, ma non è il mio caso. Si parte ad esempio con questo oggetto, genericamente chiamato RASOIO:

Strumento tagliente e facilmente manovrabile con le dovute accortezze per non imbattersi in piccoli infortuni, il rasoio è un attrezzo che prima o poi, tutte le donne non glabre lo provano e aggiungerei, per forza. Per qualche brutto scherzo del destino (infame) di una donna, la ricrescità da rasoio è sempre troppo veloce, mentre quella per la ceretta è troppo lenta e di consequenza arriva il giorno quando ad incontrare il Brad Pitt, non ci si può presentare con attaccato il cartellino “aspetto la ricrescita, amami lo stesso!”  Per un povero uomo, almeno nei primi 25 anni di matrimonio, questi sono traumi inutili che ogni donna dovrebbe evitare, finchè l’hommo sapiens non sarà in grado di capire che la donna è sì una bomba, in certi rarissimi casi, ma il più delle volte solo una bomba ormonale e basta.

Tenere a bada la ricrescita munite di solo rasoio è un’utopia ed è qui che scatta la ricerca della CERETTA: strisce, scaldacera, barattoli, bidoni, container, ustioni, metri quadrati di pelle strappati, peli sopravissuti malgrado tutta la fatica e dolori stoicamente sopportati.

Seguono poi gli estirpatori di peli e, molto spesso anche di timpani, chiamati DEPILATORI. Ho provato solo uno, non caro e non di un marchio collaudato a livello planetario, perché ancora fatico a mettere insieme nel concetto i due principi cardine al riguardo: pago io, soffro io. Ed ho capito che comunque sia, per questa vicenda, si deve soffrire...ma farlo anche a prezzi salatissimi non mi quadra. Almeno per il momento, non è arrivato il giorno per acquistare il top dei top dei depilatori; certo, farebbe tanto chic avere quello massaggiante, con mille testine, che si può usare sotto la doccia, che si ricarica come il pannello fotovoltaico, valido nemico del pelo ancora non nato e via dicendo.

Arrivata a questo punto ho detto di fare seriamente il salto di qualità con: LA LUCE PULSATA.
E qui si apre un’altro mondo:
- a prezzi più o meno alti (piuttosto più, che meno),
- di tutti i colori,
- di varie dimensioni,
- di facile utilizzo o più laboriosi,
- con tecnologie che sfidano gli F35,
- con dei flash supersonici contenuti in delle cartucce ancora per poco non  autorigeneranti,
- con risultati superiori alle aspettative e,
- non per l’ultimo, da utilizzare comodamente al proprio domicilio in totale autonomia ed intimità senza l’intervento di operatori del benessere e dermatologi rinomati. Il sogno di tutte le donne che mai hanno creduto a quel squallido detto "donna baffuta sempre piaciuta", e ci mancherebbe!
Ed eccomi decisa per l’acquisto,  parlo ormai di quasi due anni fa, dopo lunghe e approfondite ricerche nel campo dei macchinari di epilazione a luce pulsata e dopo la lettura di decine e decine di recensioni e qualche review, sia positive che negative. Parlo dell’ EPILATORE A LUCE PULSATA HOMEDICS ME MY ELOS 2.0 con la cartuccia di 120.000 flash.

Riporto qui a caso, la presentazione di questo epilatore che ritrovate sul sito di luce-pulsata.net, una delle migliaia di presentazioni individuabili sul web:

L'epilatore a luce pulsata HoMedics me my elos può essere utilizzato sia sul corpo che sul viso, l'utilizzo è intuitivo ed offre sessioni di trattamento veloci; è possibile trattare una gamba in soli 10 minuti. La tecnologia a luce pulsata utilizzata dall'epilatore HoMedics, viene utilizzata in più di 3 milioni di saloni nel mondo ed è approvata dai professionisti in campo medico.

CARATTERISTICHE DELL'EPILATORE HO MEDICS MĒ MY ELŌS
Trattamenti veloci:  approssimativamente 30 minuti per trattare l'intero corpo e solo 10 minuti per un'intera gamba.
Efficacia provata clinicamente: riduzione dei peli pari all'85% c.a. dopo soli 4 trattamenti.
Delicato sulla pelle:adatto all'uso sulla maggior parte di tipi di pelle.
Facile da usare: no stop & flash! la frequenza dei flash è molto veloce, potrete continuare il trattamento senza interrompervi, dovrete solo passare l'epilatore sulla pelle con un movimento continuo, propio come fareste con con un normale rasoio.
Potenziato con elos technology: l'unico epilatore a luce pulsata da casa potenziato con elos technology.”

         Acquistato online, se non sbaglio a marzo/aprile 2013, ad un prezzo di 400 euro che considero comunque altissimo, adesso come allora, immediatamente ho iniziato i trattamenti, a regola d’arte come consigliato nelle istruzioni d’uso. Ogni ciclo di trattamento dura 7 settimane, dove ogni settima viene eseguito un trattamento completo della zona da trattare. Per non sbagliare mai e per scrupolo, io ho dedicato sempre una giornata a settimana per la luce pulsata. Sopratutto con il tempo, la mia velocità di esecuzione del passaggio luce pulsata elos a distanza di massimo 5 minuti dalla depilazione con ceretta/rasoio/depilatore è diventata da Guiness.

Pero...pero, se rileggete l’efficacia promessa capirete che un po’ di allarmismo nel non riscontrare gli effetti decantati (dopo il primo ciclo) è comprensibile, visto che con 400 euro una donna paga per anni la depilazione dall’estetista, se tanto scimmia non è. Mi aspettavo dei risultati ottimi che, ovviamente per me, non sono arrivati nella misura promessa dal produttore. Passata l’estate con il poco sole che ho preso, ho reiniziato fiduciosa (ancora?),  un’altro ciclo di trattamenti, sette settimane consecutive di trattamenti senza mai tralasciare qualche minimo particolare alla ricerca di quel risultato che potesse giustificare un acquisto pagato profumatamente. Tutte le mie aspettative si sono tradotte in una ricrescita sì un pò rallentata, ma mai  la decantata “riduzione dei peli pari all'85% c.a. dopo soli 4 trattamenti” e non per tutta la gamba ma per soli e miseri  5 cm dal piede verso il ginocchio e solamente per la parte anteriore e nulla di fatto sulla parte posteriore della gamba, che si presenta come prima della luce pulsata. Questo è stato ed è rimasto ad oggi l’unico risultato che ho ottenuto dopo ben 4 cicli di trattamento, eseguiti in pratica due nel 2013 e altri due dall’inizio di quest’anno fino alla stagione estiva con anessa pelle abbronzata.  Ne vogliamo parlare della zona ascellare? Stendiamo un velo pietoso, che è meglio.
 Per il numero di trattamenti fatti, per la mia precisione maniacale nel eseguirli, per il fototipo di pelle 2 ed il colore del pelo che possiedo, castano chiaro ma sempre castano, non rosso, o grigio... oggi avrei dovuto potervi dire, andate tranquille che andate sul sicuro! Non me la sento, e se dopo due anni non me la sento inizio (finalmente!) a dubitare che perseverare servirà a qualcosa. Ad oggi,  non lo ricomprerei, punto. Posso pero suggerire a chi è interessata alla luce pulsata a domicilio, di trovare il modo per PROVARE prima effettivamente un simile epilatore per almeno un ciclo di trattamento, aspettare gli effetti nel tempo, e mi riferisco a dei mesi, non giorni o due settimane e, in base a questo, decidere se vale l’investimento o no. Mal che vada, lo comprerete un po’ più tardi, ma in totale sicurezza e con tanta soddisfazione, altrimenti evitate una spesa che, di questi tempi, fareste meglio evitarla se si dimostrerà inutile. Perché aveva molta ragione chi, tempo fa, scriveva sulla pagina facebook di homedics me: “certo che rallenta la ricrescita dei peli, a furia di cerettare e passare il depilatore elettrico il risultato è lo stesso anche senza homedics me my elos” e questo  perché se una persona è “condannata” comunque a depilarsi in qualche maniera ogni volta che passa il me my elos, senza notare la sparizione effettiva dei pelli superflui, significa che fa niente più niente meno della classica depilazione che faceva prima di usare la luce pulsata e che quest’ultima tanti meriti non ne ha, almeno per adesso, con due anni di utilizzo e per la mia personalissima esperienza. Per un determinato aspetto sono stata più fortunata degli altri con il HoMedics Me. Ossia non si è rotto in questi due anni ed i flash non hanno smesso di funzionare cosi come è successo purtroppo a tante, troppe persone che lo hanno acquistato. Da allora sono uscite altre due versioni ancora più performanti ( era necessario, vero?) chiamate HoMedics Me Pro  e HoMedics Me Pro Ultra, pero questa volta generosamente passo.
Detto questo:
                    Buona depilazione a tutte, ovunque voi siate e comunque la facciate! :)

Ps. Il marchingegno è stato testato temporaneamente anche su soggetto maschile normalmente peloso con gli stessi non-risultati, convincerlo a rifare un trattamento richiederebbe una grande dosi di ...tortura, ma verso Natale tutti diventiamo più buoni, in teoria.  

5 commenti:

  1. Sei stata nominata! :) Entra nel mio blog e scopri la sorpresa! :)
    http://whenyoulosesmallmindyoufreeyourlife.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella sorpresa! Grazie infinite, Flavia. Appena capisco che cosa devo fare e se sono in grado di farlo, mi adopero. Intanto ti auguro un Buon e Felice Natale, ricco di regali, gioia e speranza! :)
      Scusa per il commento di sotto (che ho eliminato) e che dimostra la mancata esperienza in materia visto che rispondo ad un commento con un NUOVO commento...

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Gentile Simona, com'è possibile contattarla per email?
    La ringrazio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera. Se desidera può scrivermi al seguente indirizzo: simona.sim:anomis @gmail.com
      Grazie.

      Elimina